Forme d'incoscienza
Qui nel perimetro non ci sono stelle … siamo strafatti … immacolati

I feel sad August 20, 2008

Ho passato 2 settimane fantastiche, ora sono triste. Queste 2 settimane sono passate. L’attuale flatmate lascia questo sabato l’appartamento ed io tornero’ nel baratro della desolazione di questo posto. Venerdi ho il volo per le mie “vacanze”, eh, 3 giorni al MOCA e poi 1 settimana a casa da mia madre, che gioia non sono nella pelle, non che non voglia rivederla ma ORA ho bisogno di distrarmi e non di essere abbandonato a me stesso, ho bisogno di sentirmi vivo perche’ sento di morire in tutta onesta’.

Queste 2 settimane mi han tanto ricordato il bellissimo periodo precedente al mio venire qui, circondato da bellissime persone, con cui adoravo parlare / ridere / scherzare.

Ho riprovato per pochissimo quella bellissima sensazione, e’ da giovedi scorso praticamente che sono fuori, stasera stop che sono in hangover pesante di 3 giorni altrettanto pesanti di alchool.

Con questo ho scoperto, ahime’, di aver barattato io stesso la felicita’ che avevo per qualcosa di inutile ed intollerabile, per qualcosa assolutamente di non comparabile. Sono al punto di aver perso i miei sogni, cosa voglio realizzare non lo so, cosa voglio concludere non lo so. So di aver bisogno di stabilita’ mentale, so di aver bisogno di bellissime persone che mi facciano sentire vivo, che mi facciano stare bene.

So di aver bisogno di vivere questa cazzo di vita.

Comments (0)
Categories: Deliri

23 Enigma August 18, 2008

Number 23

Comments (0)
Categories: Deliri

Divina Indifferenza August 17, 2008

Lentamente corriamo verso la meta deliberatamente concessa in termini di possibilita’, tutti abbiamo un sogno da interpretare e compiere, l’isola deserta sulla quale vorremmo vivere al di fuori di questo pazzo mondo, lontani da media e dall’uomo, soli con terra e mare, natura.

Una sorta di ritorno alle origini, chi puo’ dirlo, sta di fatto che non mi va piu’ per un cazzo di continuare in questo modo. Mi sento isterico, ho sbalzi emotivi nel giro di attimi, per esagerare minuti. Basta un gesto, una stronzata che tocca uno dei miliardi di punti a disposizione per far si che il mio umore vada giu, nuovamente, come se questa vita non mi avesse mai concesso nulla. Un dito nella piaga insomma, con troppe piaghe a disposizione.

Il problema e’ dover affrontare se stessi, con le proprie necessita’ e le proprie paure, i propri problemi. Il mondo e’ ben poco di fronte ad un problema quale battere se stessi, e’ una gara di tempo ? Una gara d’intelligenza ? Oppure, come molti scritti enunciano, e’ una pura riappacificazione dell’anima entrata in equilibrio con il proprio Essere ? Non bisogna superare se stessi ma incontrare Se stessi.

Al momento, interpretando tutte queste cose, potrei dire di soffrire di una grave instabilita’ emotiva / mentale che fa si che la mia persona cambi a seconda di come tira il vento. E con il vento, sento di lasciarmi andare, volare, chiudere gli occhi ed essere trasportato verso luoghi sconosciuti, al di la’ della vita, al di la’ di emozioni terrene.

So che si può vivere
non esistendo,
emersi da una quinta, da un fondale,
da un fuori che non c’ è se mai nessuno
l’ha veduto

Comments (0)
Categories: Deliri

Twitter Post August 10, 2008

Ho voglia di urlare. Sto urlando. Revenge sta urlando.

Comments (0)
Categories: hardware lockups

Come se August 9, 2008

per un attimo questa vita avesse la forza di cambiare, come se il vento potesse cambiare direzione improvvisamente dopo un rapido cambio di temperatura. Come se tutto cio’ che e’ bello avesse la forza di proseguire e non finire.
Mi domando spesso sul significato di questa vita, in questo preciso istante sono ben distante dal comprenderne anche un misero particolare.

Siamo solo la conseguenza delle nostre azioni, e sfortunatamente, a volte, una differenza di opinioni conta tanto quanto una vita. Tanto quanto il mettere tutto noi stessi per qualcosa in cui si crede.
La mia forza sta finendo, se mai ne abbia avuta.

Vento e polvere, presto.

Comments (0)
Categories: Deliri